la biodinamica

La forza della vita

Quasi un secolo… ed essere attualissimi

Il “certificato di nascita” dell’agricoltura biodinamica riporta la data del 1924, quando un gruppo di agricoltori a Koberwitz (Breslavia) chiesero a Rudolf Steiner  un ciclo di conferenze su un’agricoltura sana, ecologica e sociale.  Già allora avevano riscontrato gli effetti negativi della nuova concimazione chimica introdotta alla fine dell’800 da Liebig sulla fertilità del terreno,  sulla vitalità dei semi  e sulla qualità degli alimenti. Queste conferenze sono raccolte nel testo: “ Impulsi scientifico-spirituali per il progresso dell’agricoltura” Ed, Antroposofica. Milano.

Da allora il seme della biodinamica é sbocciato forte e vigoroso diffondendosi in tutto il mondo; nel 2014 erano 8100 le aziende che utilizzavano questo metodo, per un totale di circa 280.000 ettari

L’organismo aziendale

fra terra e cosmo

Nella visione della biodinamica l’azienda agricola è considerata un organismo a sé, a ciclo chiuso, i cui organi sono il suolo, le piante, gli animali, l’uomo, le acque: il tutto opera in armonia per aumentare la fertilità duratura del terreno e la qualità degli alimenti, per ridurre e gestire le problematiche fitosanitarie, per eliminare l’erosione del suolo, per aumentare la biodiversità, la conservazione delle specie autoctone e la bellezza del paesaggio.

Il profondo legame con la natura, il  rispetto dei suoi ritmi, lo studio delle forze cosmiche, l’uso di preparati specifici e l’innovativa tecnica di compostaggio permettono agli agricoltori biodinamici di abolire l’utilizzo di fertilizzanti minerali sintetici e di pesticidi.

Per approfondire.
L’individualità aziendale

Il cumulo biodinamico

Rigenerare la fertilità della terra

Il compostaggio é una vera e propria arte; le sostanze organiche (letame, erbe, scarti, tutto ciò che proviene dalla vita aziendale) vengono raccolte e vanno a formare un cumulo. Occorre saperne dosare accuratamente I componenti, scegliere con cura l’orientamento, proteggerlo dall’eccesso di vento o di sole e curarne il grado di umidità. Il cumulo biodinamico rappresenta un organismo vivente vero e proprio, dotato di calore e respirazione, all’interno del quale avvengono processi metabolici che permettono di elaborare la materia organica. L’aspetto più innovativo é l’uso dei 6 preparati che hanno la funzione di regolare  questi processi e ottenere un prodotto finale di notevole validità per la vita del suolo e delle piante.

I preparati biodinamici

La terra richiede cure

I preparati biodinamici sono sostanze che generano processi vitali nel terreno e negli organismi vegetali; essi sono in grado di intervenire per migliorare la salute del terreno e delle piante, per stimolare i processi di crescita e maturazione e la resistenza alle malattie. Proprio come fossero farmaci omeopatici si producono a partire da sostanze utilizzate nella farmacopea (soprattutto minerali naturali e piante officinali), si usano in quantità molto piccole e vengono attivati attraverso un processo chiamato “dinamizzazione” E’ la sensibilità dell’agricoltore in rapporto alla natura e all’organismo aziendale a fargli scegliere tempi e modalità del loro uso.

Il calendario biodinamico

Microcosmo e Macrocosmo

L’agricoltura Biodinamica studia l’influenza degli astri sugli organismi vegetali. Nell’agricoltura tradizionale si osservavano le fasi lunari; in biodinamica si tiene conto dei movimenti della Luna ma anche di tutti gli aspetti planetari che coinvolgono l’intero Zodiaco. Gli studi effettuati da Maria Thun hanno dimostrato che le influenze del cosmo condizionano la crescita delle piante e che quindi occorre tenerne conto per migliorare l’efficacia delle tecniche agricole. E’ meraviglioso avere la consapevolezza che un filo sottile collega la vita terrestre con la luce del cosmo.

L’agricoltura di fronte ai cambiamenti climatici

La resilienza

Il futuro porta con sé cambiamenti di cui non riusciamo a valutare l’ampiezza; dobbiamo migliorare la capacità di resilienza dell’organismo agricolo perché possa sostenere le probabili variazioni del clima. L’approccio della biodinamica é una risposta particolarmente efficace attraverso il miglioramento dell’attività biologica del suolo,  le tecniche colturali rispettose dell’integrità dell’humus, l’uso sensato dell’aratura, le consociazioni, l’uso del sovescio. Ma anche la valorizzazione del paesaggio é parte di questa visione: la bellezza della  natura si fonda sulla biodiversità, sul carattere unico e irripetibile di ogni fondo agricolo, con le siepi, gli alberi, le erbe spontanee, i corsi d’acqua, gli animali autoctoni.

Alimentazione e Biodinamica

Cibo salutare per tutti

L’ agricoltura biodinamica è considerata un’eccellenza nel panorama delle pratiche agricole rispettose dell’ambiente e i prodotti biodinamici nel mercato internazionale sono sempre più richiesti.

La ricerca scientifica conferma la particolare qualità degli alimenti biodinamici confrontando i vari metodi di coltivazione e attuando metodiche innovative di analisi per immagini (cristallizzazione sensibile e dinamolisi capillare). Secondo la rivista Lancet, i bambini con stili di vita che prevedono  un’alimentazione biodinamica hanno una notevole diminuzione dei disturbi allergici.

Il marchio Demeter certifica dal 1927 la conformità agli standard dei prodotti dell’agricoltura biodinamica, dopo un periodo di trasformazione aziendale di 3 anni.

Per approfondire.
alimentazione biodinamica

La rete della Biodinamica

siamo un seme destinato a diffondersi

Per mettersi in rete ecco i link agli organismi italiani e internazionali:

Associazione Biodinamica in Italia www. biodinamica.org

Sezione di Agricoltura – Goetheanum Dornach : landwirthshaft@goetheanum.org

Marchio Demeter Italia: info@demeter.it

Menu