la socioterapia antroposofica

Pedagogia Curativa e
socioterapia antroposofica:
una definizione.

L’aiuto da uomo a uomo

“L’atteggiamento pedagogico curativo deve trovare espressione in qualunque lavoro sociale, nell’attività pastorale, nell’assistenza geriatrica, nell’accoglienza di orfani e migranti, ma anche nell’aiuto ai paesi del terzo mondo, nelle organizzazioni di pace internazionali. Solo l’aiuto da uomo a uomo – da Io a Io -, la percezione dell’altra individualità, semplicemente attraverso lo sguardo fra due persone, può far nascere quella pedagogia che affronta in modo curativo la minaccia rivolta all’esistenza interiore umana.“

Parole profetiche, scritte nel 1965 da Karl Koenig. Indicano la strada per rifondare l’elemento sociale: il riconoscimento dell’Altro attraverso uno sguardo che insieme conosce ed ama.

Per approfondire… Download PDF

Socioterapia e biografia.

“Fiorire e dar frutto in qualunque terreno si sia piantati. Non potrebbe essere questa l’idea?”
Etty Hillesum

Ogni essere umano vuole crescere, imparare, partecipare alla vita collettiva ed esprimere la propria individualità attraverso lo sviluppo dall’infanzia alla maturità: un processo di crescita affatto scontato per chi vive una condizione di disabilità. Occorre che l’ ambiente sociale e affettivo possa accogliere la persona e il suo percorso di vita, averne cura innanzitutto riconoscendone l’unicità e il valore.

La socioterapia antroposofica riconosce in ogni essere umano il portatore di un destino pieno di significato , da cui sorgeranno forze creative nuove. Molto dipende dallo sguardo di chi accompagna questo percorso verso la fioritura dell’anima.

Socioterapia antroposofica nel mondo.

Dovunque con grande creatività.

La socioterapia agisce in due direzioni: da un lato si occupa di creare condizioni di benessere per la persona che richiede aiuto, dall’altra cerca di costruire un ambiente favorevole, inclusivo e significativo in cui il contributo personale della persona con disabilità possa essere riconosciuto, valorizzato e accolto.

Dal suo costituirsi per opera di Rudolf Steiner nel 1924 la socioterapia ha vissuto in forme diverse, dalla grande comunità villaggio al piccolo centro diurno : la creatività é un elemento indispensabile per una via in continua evoluzione. Così la socioterapia antroposofica ha trovato le vie per diffondersi in tutto il mondo, nel rispetto delle peculiarità dei diversi popoli.

Socioterapia in azione

Tante strade diverse per essere adulti.

Essere adulti vuol dire prendere possesso del proprio spazio, agire nel mondo con il proprio lavoro, essere in grado di imparare migliorando se stessi.

Il tema é : come configurare l’abitare, il lavoro, la sfera culturale per includere le persone adulte con disabilità nell’ambiente sociale?

Non si deve dimenticare mai che la socioterapia vuole coltivare l’incontro, la relazione fra chi richiede aiuto e chi si prende cura. L’incontro è sempre vissuto e pensato idealmente come incontro fra pari, in cui chi accompagna e chi è accompagnato hanno lo stesso fine e la stessa dignità. Avere la necessità di un sostegno non significa rinunciare a fare scelte e a darsi obiettivi.

Per approfondire… Download PDF

Abitare

Avere un proprio spazio nel mondo

Si “abita” il proprio corpo, la propria stanza, la propria casa.

Occorre sapersi prendere cura degli spazi, saper percepire ciò che ci fa bene o ci fa male, saper coltivare i propri affetti, le proprie passioni.

Nei percorsi di socioterapia, sia di tipo residenziale sia di tipo solamente diurno, la cura di sé e del proprio ambiente é un tema fondamentale. Occorre imparare nuove capacità sociali, percepire il proprio confine, saper rispettare i bisogni e le aspettative degli altri, essere disponibili a costruire una relazione di fiducia. Si può sentire il desiderio di collaborare alla conduzione della casa, facendosi carico di responsabilità grandi e piccole che permettono di fondare il senso della propria autonomia.

Lavorare

Dare spazio ai talenti

“Nel lavoro si sviluppa una traccia di sé destinata a uscire dalla ristretta cerchia del proprio ambiente di vita. Anche il più piccolo manufatto, anche la pianta seminata con cura nel vivaio permane al di là del nostro gesto, diviene un dono per sé e per gli altri. Ogni essere umano deve avere l’opportunità di partecipare alla grande filiera del lavoro umano. Bisogna risvegliare i talenti personali , riconoscere le capacità ma anche creare percorsi di apprendimento adeguati e motivanti.

Occorre anche dare valore a ciò che é stato realizzato, non necessariamente attraverso l’attribuzione di un riconoscimento economico. Può essere anzi altrettanto importante rendere visibile il valore concreto che ogni gesto ha per il proprio ambiente di vita.

Per approfondire… Download PDF

Imparare

Apprendere per tutta la vita
dalla vita stessa

Partecipare alla vita culturale è un’esigenza fondamentale per tutti gli esseri umani, anche per chi vive nella condizione della disabilità intellettiva. E’ nell’ambito culturale che si trovano i propri modelli di riferimento, si elabora un ideale a cui aspirare, ci si confronta con il mondo dei valori. Nella vita adulta però non è facile accedere al mondo della cultura quando è preclusa la facoltà dell’astrazione. La socioterapia offre l’opportunità di partecipare ad attività culturali e artistiche in modo da sostenere il desiderio sempre presente di imparare. L’arte, linguaggio universale, offre generosamente a tutti opportunità di rafforzamento e riequilibrio della vita del sentimento; si tratta di un percorso fondamentale per la salute dell’uomo.

Per approfondire… Download PDF

I nostri compagni di viaggio

Gli organismi della
socioterapia antroposofica

La Monda aderisce agli organismi nazionali ed internazionali che formano una rete per la diffusione e la qualificazione delle iniziative di socioterapia.

Link agli organismi:

Associazione italiana per la pedagogia curativa e socioterapia antroposofiche
sito: pedagogiacurativa.it
indirizzo mail: infopedagogicurativa@gmail.com

Anthroposophic Council for Inclusive Social Development
indirizzo mail: info@inclusivesocial.org

ECCE European Co-operation in Anthroposophical Curative Education and Social Therapy
sito: www.ecce.eu

Menu